Landing Page

Fonte ICTV Testo a cura di: Elena Farinelli

Come creare una Landing Page efficace? Le pagine di “atterraggio”, anche dette Landing Page, sono le pagine sulle quali arrivano i visitatori dopo aver cliccato su un’inserzione sponsorizzata, su un banner o su una newsletter.

Attirare i visitatori su un sito è solo il primo passo da compiere in un’attività di web marketing, il vero punto cruciale è convertire i visitatori in clienti. Mi chiamo Elena Farinelli e oggi vi parlero’ di cosa sono le Landing Page.

Una landing page è la pagina sulla quale “atterrano” gli utenti dopo aver cliccato su un annuncio sponsorizzato, su un banner o su un’altra inserzione pubblicitaria. È quindi la prima pagina di un sito che il visitatore trova a seguito di un click sui risultati di una campagna di advertising.

Ogni pagina del sito può essere una landing, ma si tende a scegliere un numero limitato di pagine da ottimizzare su alcune parole chiave, eliminando tutto ciò che puo’ distrarre, ovvero i link esterni.

Una landing page è una pagina ricca di testo e contenuti, che mira a far compiere un’azione ai visitatori, la cosiddetta call to action. Questa si ottiene catturando l’attenzione dell’utente e presentando al meglio le caratteristiche del prodotto.È su questa pagina che può avvenire o meno il processo di conversione da utente a cliente.

La conversione avviene con un atto specifico dell’utente, che può essere l’iscrizione a una newsletter, l’ invio di una richiesta di informazioni, una telefonata o direttamente l’acquisto di un prodotto.

Lo stile di una landing puo’ variare parecchio, ci possono essere landing page molto lunghe oppure piuttosto sintetiche. Oltre al contenuto informativo, tipicamente testi e foto del prodotto, spesso si ricorre ad elementi emotivi per convincere il visitatore a compiere l’azione desiderata.

Video di testimonial, frasi ad effetto, uso di frecce o altri elementi grafici, possono guidare l’occhio del visitatore, indicare una scadenza temporale vicina, avere un approccio alla comunicazione one-to-one. L’utilizzo di simboli riconosciuti trasmette fiducia e serietà.Per migliorare il ROI di una campagna di search engine marketing è sicuramente importante saper creare contenuti persuasivi.

Per creare una buona landing è bene focalizzarsi su un singolo obiettivo e un target specifico. In caso di più obiettivi o più target, è buona norma creare più landing page. La validità di una landing non è data a priori ma si puo’ capire tramite test. I più famosi sono i test split A/B e il test multivariato.

Questi test servono a individuare fra più alternative qual’è la landing che funziona meglio. Il pannello di adwords di Google permette di monitorare le conversioni effettuate sulle varie landing page, a seconda delle singole campagne pay per click. Variando piccoli fattori si arriva a definire la landing page ottimale.

Clicca Qui per vedere il Video

Landing Pageultima modifica: 2009-10-22T17:27:00+02:00da comunytation
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento